PROMOZIONE A: IL TORRE CERCA L’ALLUNGO

Il Torre capolista ha un turno favorevole sulla carta: al Comunale di via Peruzza, infatti, arriva il Venzone. Basta uno sguardo alla classifica per capire che si tratta del classico testa-coda con il pronostico, ovviamente tutto per i padroni di casa, fermo restando che sono proprio queste le partite che possono nascondere insidie. Nel preparare il match l’allenatore Giordano cercherà solo di mettere in guardia i suoi giocatori toccando il tasto della concentrazione, mentre dall’altra parte Polonia dovrà rinfrancare la squadra alle prese con un periodaccio, confermato dal secco 0 – 3 subito nell’andata dei quarti di Coppa contro la Juventina.

Partita non semplice invece per il Tolmezzo, inseguitore solitario dei battistrada: al “Fratelli Ermano”, infatti, arriva la Sacilese: la formazione di Lizzi ha tre punti in meno dei carnici ma deve recuperare la gara col Maniago Vajont e sta dimostrando di attraversare un buon momento di forma. Anche i ragazzi di Serini (reduci da tre successi consecutivi) sembrano però in un momento favorevole, per cquesto la sfida dovrebbe essere molto interessante.

Il Corva, da solo al terzo posto, guarderà con molto interesse i risultati delle prime due, con la speranza di accorciare: il calendario propone lo scontro interno col SaroneCaneva che vorrà riscattare il passo falso di domenica scorsa.

Tutta da seguire SanviteseCamino, nella quale entrambe le squadre cercheranno punti per capire quali potranno essere le rispettive ambizioni.

Pronostico indecifrabile per Bujese – Casarsa: la formazione di Chiementin (nella foto di copertina) ha bisogno di punti per rimpolpare una classifica scarna, a dispetto di prestazioni incoraggianti sul piano del gioco. Stefano Dorigo punterà soprattutto sulla prolificità del proprio attacco (il migliore del girone con 10 gol fatti).

Un altro match dal quale ci si attendono risposte è quello tra il Prata Falchi e l’Unione Basso Friuli: il Prata viene da due sconfitte esterne di misura (Tolmezzo e Sacile), che hanno evidenziato però lo spessore della squadra, uscita dal campo a testa alta; l’U.B.F. invece dopo aver perso le prime due ha infilato due vittorie, attestandosi a metà classifica. Classico confronto, insomma, che dovrà dare risposte importanti, con i ragazzi di Gabriele Dorigo che dovranno iniziare a raccogliere punti e non solo consensi.

Equilibrata si presenta la sfida Maniago Vajont – Tarcentina, con i padroni di casa (che ricordiamo hanno una gara in meno) vogliosi di riscattare il pesante ko interno subito in Coppa con l’Ol3 e gli ospiti pronti ad approfittare di qualsiasi impaccio degli avversari.

Infine, Vivai RauscedoMaranese: i ragazzi di Pizzolitto (sconfitti di misura dalla Risanese in Coppa) vogliono fortementi i tre punti al cospetto dell’ultima in classifica, che a sua volta non può pemettersi ulteriori passi falsi.