di Francesco Vitturi

Riproduzione vietata ©

Dopo una stagione che partiva dagli sfavori del pronostico, conoscendo anche la quantità di retrocessioni messe in atto la scorsa stagione, il Sant’Andrea San Vito si trova costretto a ripartire dalla Prima Categoria dopo diversi anni in Promozione, con numerose salvezze ottenute al photo-finish. Il progetto del sodalizio di via Locchi non sarà molto diverso per l’obiettivo ma la volontà è quella di aumentare le forze per raggiungerlo: il punto fermo rimane il fattore “accademia calcistica” con i giovani come punto focale.

La presenza in due campionati regionali, Juniores e Allievi, e in uno d’Elite, per quanto riguarda i Giovanissimi, dimostrano l’impegno che da anni la società pone nella crescita giovanile. Una novità sarà il responsabile dell’Attività Calcistica di Base, che da quest’anno sarà Andrea Dodic – ex-allenatore giovanile del Kras Repen e della U.S. Triestina 1918 – che coordinerà le attività delle categorie più piccole: dai Piccoli Amici agli Esordienti.

Per quanto riguarda la prima squadra, la guida tecnica sarà quella di Marco Luiso: nel suo staff il secondo al comando Sebastiano "Bobo" Zagaria, come preparatore atletico il Prof. Giuliano Merluzzi, fisioterapista Michele Truglio ed Allenatore portieri Gherardo Allisi. Nel calciomercato sembrano essere già ufficiali gli addii di Leonardo De Lindegg e di Rudy Lorenzet, che dovrebbero essere in direzione Opicina, secondo le ultime voci.

Per quanto riguarda il capitolo novità negli arrivi, tre arrivano dai biancoverdi di San Luigi ed una dal Costalunga: il primo nome da Sanlu è il 18enne Riccardo Mistron, a seguirlo dalla difesa Alessio Debernardi e Diego Tauceri; per quanto riguarda la nuova aggiunta dalla rosa giallonera, si ri-unisce al Santa Tiziano Saule dopo due stagioni.