di Francesco Coccioli

A suggellamento di una stagione pressoché straordinaria, per Leonardo Saccon della Spal Cordovado è arrivata una convocazione di assoluto prestigio. Infatti, il selezionatore Giuliano Giannichedda ha deciso di chiamare il giovane pordenonese, classe 2004, nella Rappresentativa Under 18 della Lega Nazionale Dilettanti. Tale stage si è svolto presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia (PI) dal 2 al 4 maggio. L'amichevole conclusiva con i coetanei del Pisa delle ore 14:30 rappresenta l'ultimo step in previsione del Torneo Caput Mundi, in programma itinerante nel Lazio dal 16 al 20 c.m.

Dopo una avvio in sordina, come secondo ai nastri di partenza, Saccon ha saputo farsi sempre più spazio e scalare le gerarchie del subentrante Max Rossi. Una volta divenuto un titolare inamovibile, è stato fra gli assoluti protagonisti dell'incredibile scalata play off della sua Spal Cordovado. In attesa di un'ardua remuntada contro il Torviscosa degli Immortali, ha ormai riscosso la stima di tutti gli addetti del settore, nonché dell'allenatore dell'U18 LND. Inoltre, ne sottolinea l'indiscussa caratura il fatto che Leonardo sia uno dei rari convocati tuttora in Eccellenza con il proprio club.

In effetti, questa chiamata si innesta nel solco di una tradizione friulana di illustri portieri, suoi predecessori. Infatti, proprio negli ultimi anni si è verificata una vera e propria inflazione di giovani estremi difensori made in Friûl. Sono tutti germogliati e sbocciati nei vari vivai del Settore Giovanile Scolastico del FVG. Più nello specifico, incuriosisce notare come suddetta "Scuola" si sia ringiovanita nei decenni. Dopo avere formato portieri strutturati e abili fra i pali per anni, di recente l'attenzione per le capacità tecniche e per una posizione più avanzata ha preso il passo.

Per Calcio FVG: Francesco Coccioli

Per le convocazioni: sito LND

 

Fonte foto: profilo FB Spal Cordovado