Vincenzo Spadafora promette: “Risorse esentasse per i lavoratori sportivi”

di Francesco Tonizzo

Per il 2021 sono stanziati 50 milioni per la promozione dello sport di base. Giovani e anziani potranno accedere gratuitamente alla pratica dell’attività fisica per migliorare la salute e il benessere. Un incentivo alle famiglie e un modo concreto per sostenere la ripartenza di associazioni, società e centri sportivi su tutto il territorio“.
Così ha parlato il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, come riporta l’ANSA.

Oltre ai cinquanta milioni per il prossimo anno solare, è previsto anche l’esonero contributivo nel 2021 e nel 2022 per i lavoratori sportivi: in sostanza, le risorse messe a disposizione di coloro che lavorano nell’àmbito sportivo sono esentasse per chi le riceve.
Attenzione, però, al fatto che questo è stato solo un annuncio da parte del Ministro. Che, ha precisato che “quando i decreti di riforma del mondo dello sport saranno approvati, ci saranno finalmente più tutele e garanzie per i lavoratori. Per consentire la transizione senza incidere sui bilanci di federazioni discipline sportive associate, enti di promozione, associazioni e società dilettantistiche, è riconosciuto per gli anni 2021 e 2022 un esonero dal versamento dei contributi previdenziali per atleti, allenatori, istruttori, direttori tecnici, direttori sportivi, preparatori atletici e direttori di gara, cumulabile con altri esoneri o riduzioni già previsti“.

Lo stesso Vincenzo Spadafora si è poi complimentato con gli atleti azzurri, protagonisti dell’incetta di medaglie conquistate ai recenti Campionati Europei di ciclismo su pista al velodromo di Plovdiv, in Bulgaria: tra loro, anche il friulano Jonathan Milan e il suo compagno di squadra al Cycling Team Friuli, l’estense Matteo Donegà. “Ci hanno reso davvero orgogliosi, soprattutto in un momento difficile come quello che stiamo vivendo”, ha detto il Ministro.
Chissà se abbia anche notato la splendida struttura del velodromo bulgaro, magari confrontandola con gli impianti italiani…