Upc Tavagnacco: rinviate le gare con Lazio e Pomigliano

Il Covid-19 non lascia in pace la UPC Tavagnacco. Per la terza volta in questa stagione le gialloblu di mister Chiara Orlando devono fronteggiare non un’avversaria sul campo, bensì il subdolo virus, che impone l’alt all’attività agonistica delle friulane. Una calciatrice è risultata positiva e le cinque giocatrici conviventi con lei si trovano in quarantena. Dieci giorni di isolamento che determinano, come conseguenza, il rinvio della gara con la Lazio. E non si giocherà nemmeno contro Pomigliano perché per il gruppo squadra tavagnacchese resterà in vigore il divieto di spostarsi anche il weekend successivo. Per rivedere in campo Ferin e compagne, bisognerà armarsi di pazienza e attendere, se tutto va bene, il 7 febbraio quando sarà in programma la trasferta toscana contro il Pontedera.

Il campionato è complicato: disputare una stagione in queste condizioni ha delle ripercussioni a livello fisico. Nel momento in cui le calciatrici trovano il ritmo-partita, lo riperdono perché si blocca tutto. Va anche aggiunto che tante giocatrici non sarebbero scese in campo con la mente sgombra, libera da cattivi pensieri. Tutto rimandato a data da destinarsi. Nella solita incognita di questa quotidianità a cui ormai purtroppo dobbiamo farci l’abitudine.