Simone Del Mestre pronto per un’estate azzurra

di Francesco Tonizzo

Inizia lunedì 7 e termina il 13 giugno il secondo collegiale della Nazionale di beach soccer guidata da Emiliano del Duca. 20 i convocati che diventeranno 14 il 12 giugno quando il ct Azzurro dovrà decidere quale sarà la rosa che affronterà la doppia qualificazione all’Europeo e al Mondiale della specialità che, per recente decisione della Fifa e della BSWW, si terrà nell’unica sede di Nazarè in Portogallo dal 17 al 27 giugno.

Gli Azzurri si cimenteranno con le migliori formazioni del continente per qualificarsi alle fasi finali dell’Europeo dal 17 al 20 giugno: saranno le prime 12 squadre del ranking europeo ad affrontarsi (Portogallo, Svizzera, Russia, Spagna, Ucraina, Italia, Francia, Bielorussia, Germania, Turchia, Polonia e Azerbaijan) e solo le prime 8 staccheranno il pass per la fase finale dell’Europeo, che si svolgerà a Figueira da Foz (POR) dall’8 al 12 settembre.

Praticamente negli stessi giorni (17-19 giugno), si svolgerà la fase preliminare del FIFA World Cup Qualifier Europe, dedicata alle squadre nazionali oltre il dodicesimo posto del ranking europeo. Le prime 5 si aggiungeranno alle 11 del ranking mondiale ( Azerbaijan, Bielorussia, Francia, Germania, Italia, Polonia, Portogallo, Spagna, Svizzera, Turchia e Ucraina – Russia già qualificata in quanto Paese ospitante ) e poi suddivise dall’urna (domani a Nazarè il sorteggio) in 4 gironi- l’Italia, seconda nel ranking mondiale dopo il Portogallo, è testa di serie del gruppo B). La battaglia per la conquista dei 4 posti disponibili per le fasi finali del Mondiale (Mosca, dal 19 al 29 agosto) inizierà il 24 e terminerà il 27 giugno,

La partenza della compagine Azzurra è prevista dall’aeroporto di Pisa la mattina del 14 giugno.

Tre le novità di questa ultima convocazione: il difensore Josep Junior Gentilin, e i due esterni Lorenzo Vaglini e Simone Marinai, veterano Azzurro e fratello di Stefano, impossibilitato a partecipare al primo stage della scorsa settimana per improrogabili impegni personali.

Elenco dei convocati

Portieri: Alessio Battini (Asd San Miniato Basso Calcio); Andrea Carpita (Asd Viareggio Calcio); Simone Del Mestre; Stefano Spada (Asd Meldola);

Difensori: Francesco Corosiniti (Asd Sersale Calcio), Josep Junior Gentilin, Alessandro Mascaro (Asd Sambiase Lamezia 1923), Alessandro Miceli (Asd Sambiase Lamezia 1923);

Esterni: Luca Addarii (Asd Fc Torrione Calcio 1919), Alessio Frainetti (Asd Real Terracina C5), Marco Giordani (Asd Anzio Calcio 1924), Simone Marinai, (ASD Viareggio Calcio), Stefano Marinai, Paolo Palmacci (Ssd Hermada), Giovanni Umberto Savarese (Asd Sabaudia Calcio), Loenzo Vaglini (ASDCalcio2016);

Attaccanti: Gabriele Gori, Marcello Percia Montani (Nsd Promosport), Francesco Fabio Sciacca (Asd Calcio Biancavilla 1990), Emmanuele Zurlo (Asd Sersale Calcio).

Staff: Capodelegazione, Ferdinando Arcopinto; Segretario Sabrina Filacchione; Allenatore, Emiliano Del Duca; Assistente Allenatore, Michele Leghissa; Preparatore Dei Portieri, Antonino Nosdeo; Preparatore Atletico, Paolo Larocca; Medici: Alvise Clarioni e Monica Fabbri; Fisioterapisti: Fabio Caliendo e Paolo Tiberi

Date eventi

Qualificazioni Euro Beach Soccer League: Nazarè (Portogallo), dal 17 al 20 giugno;

Fase finale Campionato Europeo: Figueira da Foz (Portogallo), 8-12 settembre

Qualificazioni FIFA Beach Soccer World Cup Europe: Nazarè, dal 24 al 27 giugno

Finali FIFA Beach Soccer World Cup: Mosca, dal 19 al 29 agosto

Fonte: FIGC.IT

Simone Del Mestre, pronto per l’ennesima estate a tinte azzurre con la Nazionale di Beach Soccer?
Faccio parte del gruppo della Nazionale dal 2008: diciamo che intanto sono convocato al collegiale, perché è giusto non dare mai niente per scontato. Vestendo la maglia azzurra bisogna sempre dimostrare di essere all’altezza. Diciamo che si riparte da zero, rispetto ad altre squadre nazionali siamo molto più indietro con il lavoro: addirittura siamo fermi dal Mondiale del 2019, quando chiudemmo secondi, e adesso ci giocheremo la qualificazione con solo tre partite di Eurolega. Non sarà facile: le qualificazioni europee sono la competizione più tosta: ci sono pochi posti disponibili, anche sapendo che la Russia, come paese ospitante, se n’è già preso uno. Portogallo, Spagna, Svizzera, Ucraina, Bielorussia… sono tante le squadre che ambiscono a uno dei quattro posti rimanenti“.

Il collegiale a questo punto diventa davvero fondamentale per farvi trovare la giusta condizione.
Questa situazione è parecchio penalizzante per noi. Di solito, le qualificazioni per la Coppa del Mondo le giochiamo sempre al termine della stagione, quindi dopo aver giocato tutte le partite con i nostri club e, magari, qualche amichevole con la Nazionale. Quest’anno sarà atipico: abbiamo caricato moltissimo nella prima settimana, caricheremo il giusto in questa, per arrivare pronti alle tre partite di Eurolega, che rappresenteranno lo specchio della nostra condizione. Quel che ho potuto giocare in Eccellenza, quest’anno l’ho giocato, poi tutti sappiamo come sia andata. In Regione sono ripartite solo due squadre: io ho avuto qualche richiesta da San Donà, Liventina e San Luigi, ma a causa del lavoro e degli impegni ho declinato. Ho lavorato da solo, con Daniele Grendene, che mi ha aiutato molto, sia sull’erba, sia sulla sabbia“.

In vista del 2021/22 hai già qualche opportunità?
Ho fatto una chiacchierata con la nuova proprietà del Lumignacco: non c’è stata intesa economica, c’è da limare qualcosa, ma i presupposti per l’accordo penso ci siano. Per ora, questa è l’unica situazione. In tutta onestà, durante le estati io non vengo mai chiamato“.

Almeno, di soddisfazioni nel Beach Soccer, durante l’estate ne prendi tante…
Negli ultimi anni, lo sport al quale ho dato la priorità è il Beach Soccer. Da una parte si parla di Nazionale, dall’altra di calcio amatoriale, che mi piace parecchio, ma il mio sport è sulla sabbia“.

In Nazionale sarai in compagnia di un altro corregionale come l’assistant coach Michele Leghissa: che rapporto avete?
Con Micky ho un rapporto bellissimo. Siamo stati compagni di stanza assieme, abbiamo giocato assieme nei club, ci conosciamo da una vita. Partendo da Ronchi del Legionari o in treno abbiamo fatto molti viaggi assieme e ci sentiamo ogni settimana“.

Al termine dell’estate azzurra del Beach Soccer sarai contento se…?
Se non dovessimo raggiungere la qualificazione mondiale sarebbe un grosso fallimento. Se l’obiettivo è migliorare, questa volta dovremmo vincerlo stavolta il Mondiale. Può sembrare una specie di “Mission impossible”, ma mai dire mai!