di Alessandro Craighero

Riproduzione vietata ©

 
 

Mister Gabriele Marega aveva chiesto un regalo ai propri giocatori, che puntualmente è arrivato. Al "Gino Colaussi" di Gradisca d'Isonzo il Pieris 1925 si impone per 0-1 grazie ad un rigore di Trevisan, alle parate di Radossi e ad una prova di carattere.

Al 5' di gioco ci provano i padroni di casa con Battistelli, ma il centrocampista di casa colpisce male un pallone proveniente dalla destra e la sfera esce sul fondo. Rispondono i bisiachi con una punizione dai 30 mt di Trevisan, parata agevolmente da Cassani. Al minuto 25 il centravanti di casa Miotto converge dalla destra e fa partire un sinistro che Radossi respinge. Al 33' Ism vicina al vantaggio, punizione di Fazio, Stevanovic la devia con la testa ma Radossi dice di no con un bel intervento. Al 45' l'episodio che decide il match, il centrocampista italino Battistelli atterra nella propria area di rigore Marinaccio e il direttore di gara Borzani decreta la massima punizione. Si incarica della battuta il trequartista ospite Alessio Trevisan, che batte Cassani e porta il Pieris in vantaggio.

Secondo tempo che inizia con una novità in attacco per la compagine di mister Gallas, visto che capitan Torossi fa il suo ingresso in campo andando a fare coppia con Miotto. Sono i bisiachi, però, a cominciare meglio la seconda frazione, prima Wisniewski calcia alto da buona posizione, poi colpisce di testa un pallone che viene salvato sulla linea da Cozzolino. In questa occasione il portiere dei gradiscani Cassani chiede un fallo nei suoi confronti e viene espulso per aver detto qualche parolina di troppo. Nonostante l'inferiorità numerica l'Ism va vicinissima al pareggio con un colpo di testa di Cozzolino, che costringe ad un miracolo Radossi. Al minuto 72 viene ristabilita la parità numerica in seguito all'espulsione, per doppio giallo, di capitan Penso. A dieci minuti dalla fine ci prova l'attaccante ospite Wisniewski, ma il suo tiro di esterno finisce a lato. Cinque minuti dopo ancora Radossi protagonista su Miotto, che ci prova con il sinistro dal dischetto del rigore ma trova l'opposizione del portiere avversario. Nell'ultimo dei 7 minuti di recupero Cernecca lavora un bel pallone al limite dell'area, si gira e fa partire un bel diagonale che si spegne di pochissimo a lato.

Sconfitta che fa male per i gradiscani, che vengono scavalcati in classifica proprio dai bisiachi del presidente Wisniewski, che guadagnano 3 punti fondamentali in ottica salvezza, in attesa di capire chi prenderà il posto di mister Marega sulla panchina del Pieris.

Ecco alcune immagini della partita: