di Pugaccio

Nel girone F la corsa al secondo posto è tra tre squadre: Muggia2020 (58p), Opicina (56p) e TsfvgAcademy (54p).

Giochi fatti per la vincitrice del campionato perché, a quattro giornate dal termine, è difficile supporre che altre compagini possano portar via il titolo alla Romana Monfalcone (68p), già praticamente promossa in Prima categoria

Anche in questa tornata calcistica domenicale, la 26a, siamo andati a bordo campo a raccogliere le impressioni dei vari protagonisti.

Primorje1924 1 - Romana Monfalcone 8

Gianluca Solidoro, direttore sportivo Romana:"Ottima partita iniziata e finita col piede giusto. Tantissime le occasioni create, il primo tempo infatti si è concluso sul 5 a 0. I primi tre gol di Yayha poi Veljkovic e Pelos. Nella seconda parte di gara gran bel gol di Pruonto e ritorno alla rete di Milan altra nota lieta per noi, infine chiude ancora Yayha che mette a segno l'ottavo gol (il suo 4 di giornata). Adesso il turno di riposo di domenica e poi testa alla coppa e all'ultimo sforzo da fare in campionato".

Turriaco1922 3 - Montebello Don Bosco 1

Stefano Perco, presidente Turriaco1922:"Partita vinta meritatamente anche con un gioco molto piacevole, nonostante le numerose assenze. Tutti ben oltre la sufficienza con un plauso particolare a Perrone autore di una tripletta. Complimenti al Montebello che ha fatto la sua partita e ha dimostrato come all'andata di essere molto corretta".

Muglia Fortitudo 1 — Opicina 5

Cristiano Romano, presidente Muglia Fortitudo:"Partita non facile per noi. Abbiamo tenuto molto bene l'Opicina avendo più volte l'opportunità di andare in gol. Purtroppo non avendo attualmente un portiere degno di questo ruolo ogni azione d'attacco della squadra ospite è stata un gol. Questo è il più grande rammarico".

Davide Cortellino dirigente Opicina:"Partita comunque ostica risolta da 3 punizioni vincenti e un gol su azione di Tawgui più uno di R. Colotti. Qualche brivido sul 2 a 1, buona prestazione del nostro reparto avanzato con i fratelli Cigliani, Cortellino e naturalmente Tawgui sugli scudi" .

Costa International 1 - Campanelle 1

Maurizio Sciarrone, mister Costa International:"Ci siamo presentati contatissimi, in undici, e anche poco bilanciati nei ruoli Ciò nonostante abbiamo fatto una discreta partita. Vero che potevamo perdere ma altrettanto vero che sullo 0-0 abbiamo sprecato almeno tre occasioni per cui tutto sommato il risultato rispecchia quanto visto in campo. Con la fine del Ramadan e il ritorno di qualche squalificato cercheremo di fare meglio". 

Andrea Giovannini, presidente del Campanelle:"Reduci da una scorsa domenica difficile, con l'addio di Mucci alla panchina del Campa e la momentanea guida tecnica di Fulvio " Fufo " Barbiani, i ragazzi del Campanelle mettono in piedi una buona partita, dettata da organizzazione e disponibilità verso i propri compagni. Proprio a fronte di queste caratteristiche, comandano il match, rischiano più volte il doppio vantaggio, ma si fan beccare. Un 1 a 1 che, sicuramente,, sarà di buon auspicio per... il futuro".

Breg 2 - Pieris1925 0

Mauro Bursich, vice allenatore Breg:"Partita fortemente condizionata dall’abbondante pioggia e vento che ha appiattito i valori in campo ma nonostante ciò con una buona prova collettiva e con due zampate dell’eterno Cermelj ci permettono di portare a casa la partita".

Domenico Greco, ds Pieris1925:"Finalmente una prestazione di carattere contro una squadra ben organizzata e molto grintosa. Prima parte di gara influenzata dal vento che alla mezz'ora si è trasformata in pioggia battente condizionando ulteriormente entrambe le squadre. Il primo gol al 35esimo quando su calcio d'angolo a nostro favore, abbiamo subito una ripartenza che condita da un liscio in difesa, premia la squadra di casa. Si arriva così all'intervallo. Resta negli spogliatoi il terzino sx per infortunio ed è proprio da quel lato che al terzo della ripresa arriva il secondo gol per il Breg. Nonostante il risultato, la squadra non ha mai smesso di lottare fino al fischio finale, decretato da un ottimo arbitro".

TsfvgAcademy 1 - CGS 0

Giovanni Bove, dirigente TsfvgAcademy:"Partita con poche emozioni specialmente nel primo tempo. Gli ospiti si sono dimostrati" squadra quadrata" e  messa bene in campo. Nel secondo uno spunto del nostro giovane Cannavò con assist a Paliaga che l'ha ttradotto in gol. Alla fine gli avversari  si sono spinti in avanti ma con pochi rischi per noi".

Fabio Bellussi, dirigente CGS:"Partita molto combattuta ed equilibrata con un primo tempo sotto una pioggia battente dove l'Academy mostra una tecnica di base notevole, di contro trova un CGS tutto cuore che lotta su ogni pallone e si va all'intervallo sullo 0-0. Nel secondo tempo i padroni di casa trovano il gol partita scattando sul filo del fuorigioco, che forse c'era: l'azione si sviluppa sulla destra e il cross arriva preciso sui piedi di Paliaga che non può sbagliare. Da qui inizia un'altra partita che vede il CGS spingere e l'Academy giocare di rimessa. Il CGS spreca calciando dal limite dell'area invece di entrare. L' Academy si divora il raddoppio sempre con Paliaga che prova a fare lo scavino ma la palla termina sul fondo. Alla fine i padroni di casa fanno festa mentre agli "studenti" rimane l'amaro in bocca per un pareggio che sembrava alla portata".

Ricordando che Vesna e ArisSanPolo si incontreranno nella serata (ore 20:00) del 3 maggio riportiamo la classifica:

Romana Monfalcone punti 68

Muggia2020 punti 58

Opicina punti 56

TsfvgAcademy punti 54

Breg punti 44

CGS punti 36

Turriaco1922 punti 35

Montebello Don Bosco punti 30

Vesna punti 29

Campanelle punti 23

Muglia Fortitudo punti 18

Primorje1924 punti 18

Costa International punti 16

ArisSanPolo  punti 14

Pieris1925 punti 11