di Francesco Coccioli

Torna il girone A della Prima Categoria per la 10° giornata di ritorno di domenica 24 aprile. Verso un ultimo mese incandescente, soprattutto in zona salvezza, ci sono i primi match ball per la vetta.

Con entrambe le porte violate per tre volte, si ritrovano il Maniago e la Reanese. Finalmente va in scena il derby fra i due fanalini di coda. Senza dubbio l’unico risultato, da evitare, sarà il pari.

Grazie a uno scontro diretto di successo, si riaccendono le speranze per il Sarone 1975-2017. Lo raggiungono i Vivai Cooperativi Rauscedo, tanto salvi quanto senza stimoli per questa tranche in cauda.

Subisce una sconfitta, che rimescola il caos sul fondo, il Villanova A. F. P. D’altro conto, invece, la vittoria fossilizza la stagione per il Vigonovo. La motivazione, benché implicita, sarà opposta.

Dopo il pareggio, valevole per l’aggancio in classifica, è già il tempo perché si incontrino il Ceolini e l’Union Rorai. Nella sfida delle similitudini il recente trend di entrambe ha lo stesso passo.

Se il Calcio Aviano trova la terza sconfitta consecutiva, il San Quirino frena con la prima della fila. Da una parte si gestisce, dall’altra si rincorre la cima, seppure le scarse e fin scarne chance.

Prosegue con molte incertezze la prima delle ultime, l’Union Pasiano. Ospita il Calcio Bannia, ancora vittorioso e in gran spolvero. I 3 punti saranno fondamentali, per scalare una posizione preziosa.

Intanto, è impeccabile la marcia trionfale della Virtus Roveredo. In un duello ad alta tensione, si assicura agi spettatori lo show contro l'Unione S. M. T. Calcio. Il leggero calo non deve ingannare.

In chiusura, il big match per la Prima Categoria-A è fra l’Azzanese e il Vallenoncello. La posta in gioco, per il primato per una e per i play off dell’altra, è una certificazione di calcio champagne.

Per Calcio FVG: Francesco Coccioli