Marco Pisano: “Eusalp 2021 una bella vetrina per i nostri ragazzi”

di Francesco Tonizzo

.

Finalmente! Dopo parecchi mesi, dopo l’annullamento del Torneo delle Regioni per due anni consecutivi, dopo un lungo lockdown agonistico, la Rappresentativa del Friuli Venezia Giulia torna in campo. Come già aveva anticipato il presidente del Comitato LND Fvg Ermes Canciani, l’occasione è il torneo Eusalp, una manifestazione che metterà di fronte, la prossima settimana, i parietà di diverse selezioni del Nord Italia, oltre alla Nazionale di LND guidata dal mister Andrea Albanese.

Al tecnico della selezione del Friuli Venezia Giulia, il mister Marco Pisano, abbiamo chiesto di raccontarci l’atmosfera della vigilia.
L’anno scorso – spiega l’allenatore della Rappresentativa Fvg – avevamo iniziato un lavoro con la selezione dei 2005/06 con l’obiettivo di giocare il Torneo delle Regioni, ma purtroppo è rimasto tutto bloccato e questi ragazzi hanno perso un’opportunità unica, qualcosa che rappresenta un’esperienza importante. In questi ultimi giorni di allenamenti, ho visto tutti molto motivati e vogliosi di mettersi alla prova e tutti molto disponibili, così come le loro Società di appartenenza e i loro allenatori, tutti entusiasti di collaborare“.

Al netto del fatto che sono fermi da parecchio, c’è qualche aspettativa tecnica che mister Marco Pisano ripone nel torneo Eusalp?
La Federazione ha fatto già partire i tornei tra fine maggio ed inizio giugno e a breve iniziano le fasi finali: già questo è un banco di prova per ragazzi che non giocavano una partita da febbraio del 2020. Nel torneo Eusalp, dove affronteranno Rappresentative importanti e la Nazionale, è un test importante e stimolante sia a livello tecnico, sia a livello extracalcistico e più sociale“.

Un nome val la pena di spenderlo: il portiere Emanuele Calicchia, che fa parte anche del gruppo della Nazionale U16 LND di Andrea Albanese.
Già l’anno scorso aveva dato risposte importanti quando l’avevamo visto all’opera in Rappresentativa. Poi ha fatto una buona selezione con mister Albanese: era allo stesso livello degli altri portieri selezionati e solo alcuni dettagli hanno fatto la differenza nella convocazione. Siamo contenti che possa svolgere il torneo Eusalp con noi e spero che possa fare la differenza, specie nella partita più importante, che sarà quella con la Nazionale, che sarà una specie di derby per noi“.

I giocatori della Selezione del Friuli Venezia Giulia arrivano da molte società e non da poche, non c’è un blocco unico. Significa che la qualità è generalmente buona dovunque o cos’altro?
In primis, d’accordo con il Comitato Regionale, definiamo questo Eusalp come il torneo della ripartenza e riteniamo sia giusto coinvolgere il maggior numero delle nostre società dilettantistiche. Più sodalizi sono coinvolti, meglio è per tutto il movimento. In secondo luogo, non ho avuto difficoltà a selezionare giocatori da tante società perché il livello medio è buono. Anzi, c’è stato più di qualche ballottaggio complicato: le scelte sono sempre difficili, specie in tempi stretti“.

Dopo il torneo Eusalp, i ragazzi cosa faranno?
Per quanto riguarda i programmi della Rappresentativa è tutto ancora in divenire. Al momento, almeno ufficialmente, non ci sono progetti nell’immediato, però la situazione è in continua evoluzione. In ogni caso, le Società organizzeranno eventi agonistici e metteranno a disposizione le strutture per continuare allenamenti e partite amichevoli. La parte individuale è stata allenata molto negli ultimi mesi, ma manca il clima partita: sarebbe bello riuscire a recuperare tutti questi aspetti“.

Siamo a giugno, è esploso il calciomercato: mister Marco Pisano resterà a Casarsa?
A settembre diventerò papà di una bambina: tanti prendono un anno sabbatico, ci devo pensare bene, perché vorrò godermi mia figlia“.