L’appello di FIGC, FIP e FIPAV: interrompere ogni forma di attività

di Francesco Tonizzo

I Comitati regionali del Friuli Venezia Giulia di Federcalcio, Federbasket e Federvolley si sono uniti in un appello comune a tutti i propri tesserati, riprendendo quanto aveva già chiesto giorni fa attraverso un accorato comunicato il Presidente del CONI regionale Giorgio Brandolin.

Alla luce dell’attuale situazione sanitaria, che richiede ora più che mai la massima attenzione da parte di tutti, invitiamo tutte le società, ad eccezione naturalmente di quelle che stanno disputando i campionati di vertice, ad interrompere ogni forma di attività, allenamenti compresi, sia in palestra che in impianti sportivi in genere

La recente determina del Ministro della Salute Roberto Speranza che ha spostato il Friuli Venezia Giulia tra le Regioni in “zona arancione” ha creato una situazione di evidente pericolo, anche ai sensi della responsabilità in capo ai dirigenti delle società sportive regionali. E’ anche per questo che Ermes Canciani per la LND Fvg, Giovanni Adami per la FIP Fvg e Alessandro Michelli per la FIPAV Fvg hanno voluto esprimere, in via ufficiale, il loro appello.

Pur consapevoli – prosegue la nota – che il rigoroso rispetto dei protocolli ha praticamente impedito in questi mesi il diffondersi dei contagi negli impianti sportivi e comprendendo il grande sacrificio richiesto, desideriamo sottolineare che la nostra esortazione nasce dalla volontà di offrire la massima collaborazione nel contenimento del coronavirus, con la speranza di contribuire anche ad alleggerire la pressione sulle strutture sanitarie della nostra regione”.

Nel corso degli ultimi mesi, durante le fasi critiche dell’emergenza Covid e in pieno lockdown a primavera scorsa, i tre massimi dirigenti di calcio, pallacanestro e pallavolo del Friuli Venezia Giulia hanno spesso condiviso strategie e mezzi di comunicazione per esprimere indicazioni valide per tutti gli sportivi: LND, FIP e FIPAV sono i tre Comitati Regionali che accomunano la più alta percentuale di tesserati in Friuli Venezia Giulia.