Indennità lavoratori sportivi: Sport & Salute sta pagando i collaboratori

Sport e Salute sta provvedendo in queste ore al pagamento dell’indennità di 800 euro ai 6.195 collaboratori facenti parte del novero dei soggetti che hanno presentato la domanda per la prima volta a novembre 2020, ricevendo la corrispondente indennità dopo il 18 dicembre e che hanno appena confermato di avere i requisiti per l’indennità di dicembre 2020. Inoltre, stanno partendo i bonifici per il pagamento dell’indennità di 600 euro ai 3.225 collaboratori facenti parte del gruppo dei soggetti cui sono state risolte le relative problematiche e che hanno appena confermato di avere i requisiti per l’indennità di giugno 2020.

Lo stesso Istituto ha confermato ufficialmente, attraverso il proprio sito, che le indennità sono state erogate tempestivamente e spesso anche in anticipo, per la grandissima maggioranza dei collaboratori sportivi, con particolare riferimento ai collaboratori che hanno prodotto la documentazione necessaria oppure che hanno avuto bisogno di un minimo soccorso istruttorio. Hanno inoltre ricevuto l’indennità, con il tempo necessario a risolvere le carenze della loro domanda, tutti i collaboratori che avevano prodotto documentazione insufficiente, che avevano cambiato (anche più volte) l’IBAN o l’indirizzo e-mail dopo la presentazione della domanda, che avevano reso dichiarazioni erronee in sede di presentazione della domanda. Tra questi ultimi, si rammenta che è stato risolto, grazie al parere che Sport e Salute ha richiesto all’Avvocatura dello Stato, il problema causato da quei soggetti che avevano dichiarato un ammontare dei redditi diverso da quello risultante nei registri dell’Agenzia delle Entrate.

E’ fondamentale, in questo àmbito, ricordarsi che il 15 gennaio 2021 scade il termine perentorio per caricare in piattaforma i documenti necessari a integrare le nuove domande di novembre 2020 per cui si sono già svolti i due livelli di istruttoria. Inoltre, scade il 18 gennaio 2021 il termine perentorio per caricare in piattaforma i documenti necessari a integrare le nuove domande di dicembre 2020 per cui si sono già svolti i due livelli di istruttoria.

Infine, è on line la piattaforma informatica, dedicata alle Società e alle Associazioni Sportive Nazionali per inoltrare la richiesta di risorse finanziarie necessarie all’acquisto degli ausili sportivi per i propri atleti con disabilità.

L’iniziativa, promossa dal Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri in accordo con il Comitato Italiano Paralimpico e l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, con il contributo di Sport e Salute SpA, intende valorizzare lo sport come strumento di inclusione e rispetto, mettendo a disposizione le risorse stanziate dal Dpcm dello scorso 16 aprile, attraverso il “Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano”.

Per inoltrare la domanda di partecipazione occorre consultare l’indirizzo ausiliperlosport.sportesalute.eu