Il Cartigliano sperimenta gli effetti del nuovo protocollo

di Francesco Tonizzo

Il Cartigliano calcio, squadra avversaria di Chions, Cjarlins Muzane e Manzanese nel girone C di serie D, ha ufficializzato la positività al tampone anti-covid19 di tre giocatori.
Sulla pagina facebook del club berico si legge che “la società intende precisare che, nel pieno ed assoluto rispetto delle normative anti-Covid, sono stati isolati in quarantena fiduciaria i tre calciatori in questione ed altri dieci tesserati entrati in contatto con loro. Gli allenamenti della Prima Squadra, infatti, vengono svolti su due campi diversi con quattro spogliatoi a disposizione che garantiscono distanziamento e rispetto delle misure di sicurezza. Attualmente gli allenamenti sono sostenuti unicamente da chi non è entrato in contatto con i soggetti positivi. Nella serata di giovedì 10 dicembre l’intero gruppo squadra verrà sottoposto ad un nuovo screening per accertamenti. Solo dopo l’esito di questa tornata di tamponi si avrà conferma del regolare svolgimento della partita di campionato prevista domenica 13 dicembre contro l’FC Arzignano Valchiampo“.

Il Direttore Sportivo del Cartigliano calcio, Leopoldo Torresin, spiega la situazione: “Purtroppo situazioni come questa sono già capitate a tante squadre e capiteranno ancora, noi non ci fasciamo la testa e aspettiamo di capire se potremo scendere in campo. Finora non avevamo avuto nessun caso di positività in gruppo. Adesso è capitato a noi, ma l’importante in queste situazioni è dare priorità alla salute dei ragazzi. Siamo consapevoli che se dovesse spuntare anche solo un altro caso di positività il derby non verrebbe giocato: con quattro positivi in rosa il rinvio sarebbe inevitabile“.

Giustamente, il Ds berico Torresin ricorda che, in base alle ultime disposizioni della Lega Nazionale Dilettanti, con un numero superiore a tre di tamponi positivi si può richiedere il rinvio della partita. E’ chiaro che (quasi) tutto dipenderà dai risultati dello screening di giovedì, pertanto è bene attendere. Oggi ci limitiamo a sottolineare il comportamento ineccepibile della società cartiglianese nell’applicare i protocolli di sicurezza e la calma serafica che dimostra il dirigente nel dare priorità alla salute dei ragazzi e nel’attendere i dati dei nuovi tamponi. E’ proprio così che si conferisce equilibrio al sistema in un periodo così complicato e difficile. Ricordiamo anche che il calendario, dopo la partita di domenica con l’Arzignano Valchiampo, riserva al Cartigliano la partita interna con il Cjarlins Muzane, che dunque resta in allerta nell’osservare la situazione.