Futsal: Martinel e Palmanova si giocano tutto nel finale di stagione

di Francesco Tonizzo

Il Palmanova è ancora vivo, la Martinel Pordenone non molla la presa in chiave play-off, la Maccan Prata va applaudita per quel che dimostra nonostante il lungo periodo di inattività, l’Udine City Futbol Sala non ha più nulla da chiedere al campionato e la cenerentola e già retrocessa Maniago punta solo a chiudere la stagione nella maniera più dignitosa possibile. Sono le storie legate alle cinque formazioni regionali impegnate nel girone B di serie B di calcio a 5.

Nel periodo pasquale, sono state in effetti due le partite con i riflettori accesi per gli appassionati di futsal friulani: il derby del palaFlora di Pordenone tra i padroni di casa della Martinel e i cugini della Maccan Prata e la sfida salvezza della Bipan Palmanova contro il Rovereto.

Nella prima, i ramarri neroverdi del mister Gianluca Asquini hanno bissato il successo dell’andata, conquistando tre punti che tengono Matteo Grigolon e compagni in piena zona play-off, a quota 43, a +4 dal Belluno, prima esclusa dalla post season che conta, anche se i piavotti hanno una gara in meno rispetto alla Martinel. La Maccan Prata è uscita dal campo con l’onore delle armi e, fino al 3-3 a poco più di cinque minuti dalla fine, aveva saputo tenere botta rispetto all’urto con la determinazione dei neroverdi. Poi, la doppietta di Federico Finato nel finale di gara ha dato la stura ai festeggiamenti di Pordenone, sul 5-3 della sirena finale.

Nel recupero della prima di ritorno, la Bipan Palmanova ha approfittato di un Rovereto in versione “scampagnata sui Bastioni” per vincere per 10-5 sui trentini, distratti al punto di incassare un parziale di 8-0 già alla fine del primo tempo che ha permesso ai palmarini del mister Giuseppe Criscuolo di gestire senza troppi affanni la ripresa. Chiaro che nella partita del palaBruseschi la differenza l’abbia fatta il diverso livello di determinazione tra le due formazioni. Per Palmanova sono tre punti d’oro che tengono Alan Bearzi e compagni a -1 dal Giorgione, quest’ultima terzultima a quota 17 e dunque diretta ai play-out se si finisse oggi. Occhio, però, che proprio il Giorgione ha una partita in meno rispetto ai friulani: Palmanova non può sbagliare nulla, nelle prossime due partite, in casa con la Maccan Prata e nello scontro direttissimo del 24 aprile a Castelfranco Veneto.

Sabato, il derby regionale di Maniago tra i padroni di casa e l’Udine City Futbol Sala sarà l’ultima passerella casalinga stagionale per il team del mister Mauro Polo Grava, che chiederà ai suoi di dimostrare, per l’ennesima volta, orgoglio e dignità agonistica in una stagione che ha riservato soddisfazioni quasi nulle ai maniaghesi. Più o meno lo stesso discorso vale per l’Udine City Futbol Sala del mister Tita Pittini, che poi nell’ultima gara della stagione ospiterà a Manzano la capolista Sporting Altamarca Maser, con il ruolo di possibile arbitro della corsa alla promozione diretta tra i pedemontani veneti e l’Hellas Verona, seconda in classifica oggi a -3 dalla prima della classe.