Futsal: il Palmanova si gioca tutto negli ultimi 40 minuti

di Francesco Tonizzo

Tutto in 40 minuti! Il Palmanova si gioca le proprie chances di agganciare i play-out salvezza nel girone B di serie B di calcio a 5 nella tana del nemico. I friulani del mister Giuseppe Criscuolo scendono in campo il primo di maggio al palaVenale Castelfranco Veneto, sul parquet del Giorgione, avversaria diretta di Raffaele Contin e compagni. Palmanova, penultima, vanta 19 punti in classifica, i veneti, terz’utlimi 20.
E’ vero che in seno alla Divisione calcio a 5 della Lega Nazionale Dilettanti si parla di una ricalibratura del numero di retrocessioni, che pare debbano essere ridotte, evenienza che favorirebbe il Palmanova, ma il team dei Bastioni punta a guadagnarsi la salvezza sul campo.

Già da tempo retrocesso il Maniago, ormai salvo il Cornedo, già sicuro della promozione in A2 lo Sporting Altamarca Maser, già sicure dell’ammissione ai play-off l’Hellas Verona, la Carrè Chiuppano e la Giorik Sedico, ormai mancano solo un paio di verdetti: chi tra Palmanova e Giorgione andrà ai play-out e retrocederà in serie B e chi tra la Martinel Pordenone, favorita dall’alto dei suoi 43 punti, e i Canottieri Belluno, fermi a 40, si accaparrerà la quarta ed ultima posizione utile nei play-off.

Nell’ultimo turno, al palaFlora di Torre, la Martinel Pordenone attende con fiducia il Maniago degli ex Tilen Kamencic e Christian Moras. Arbitri Costantino D’Andrea di Mestre e Danilo Ianese di Belluno, cronometrista Marco Zandegiacomo Copetin di Udine; gara sempre a porte chiuse, con diretta sulla pagina facebook dei neroverdi del mister Gianluca Asquini.

Palmanova non ha scelta contro il Giorgione.
Dobbiamo vincere per forza – conferma il mister Giuseppe Criscuolo -, non abbiamo altra scelta. Abbiamo Alan Bearzi squalificato e Sandi Besic infortunato, ma per il resto abbiamo la squadra al completo, per andare a giocarcela. Dopo le recenti due vittorie consecutive, la pausa forzata per lo stop del Giorgione non ci ha di certo aiutato: da una parte è vero che abbiamo potuto allenarci con calma, dall’altra era meglio continuare. Quest’anno va così: ci adeguiamo. Si dice che, in base agli ultimi ragionamenti in merito ai numeri della serie C, dove ci sono soltanto nove gironi, dovrebbe retrocedere soltanto l’ultima. Dovrebbe uscire un comunicato, ma non ci pensiamo più di tanto: andiamo a vincere a Castelfranco per guadagnarci l’ammissione ai play-out sul campo, poi vedremo”.
Al palaVenale di Castelfranco, arbitri Alessio Briguglio di Brescia e Gregorio Sommese di Lecco, cronometrista Fabio Pozzobon di Treviso; diretta facebook sulla pagina del sodalizio veneto.

Le altre del 1 maggio: Canottieri Belluno – Carrè Chiuppano, Hellas Verona – Giorik Sedico, Miti Vicinalis Vazzola – Cornedo.