Immagine Facebook Pordenone calcio a 5

Futsal Fvg: un weekend in chiaroscuro

di Francesco Tonizzo

Due vittorie e tre sconfitte è il bilancio delle squadre del Friuli Venezia Giulia nell’ultimo fine settimana della serie B di calcio a 5.
I successi sono quelli della rediviva Bipan Palmanova sul campo della Miti Vicinalis Vazzola e della Martinel Pordenone nel derby di Manzano contro i padroni di casa dell’Udine City Futbol Sala; le altre sconfitte sono state quelle del Maniago Futsal sul parquet dei Canottieri Belluno e dell’incostante Maccan Prata, freddata in casa dal Sedico.

La Bipan Palmanova ha finalmente rotto il ghiaccio, conquistando la prima vittoria stagionale, per 3-5 in casa del Miti Vicinalis. Se il risultato sia dovuto all’arrivo di De Blasi, Kikelj e dei fratelli Osso Armellino, lo dirà solo il prosieguo del campionato dei palmarini del mister Giuseppe Criscuolo, che a Vazzola hanno disputato una gara concreta, in rimonta dopo il goal a freddo incassato per iniziativa del capitano trevigiano Davide Zecchinello. Palmanova si è rimessa in carreggiata e con la doppietta di Klemen Sluga, il tris di Michele Langella e il poker di Raffaele Contin, poi autore anche del quinto goal friulano, dopo il momentaneo 2-4 di Zecchinello. Con i tre punti, la Bipan Palmanova sale a quota 6, superando il Giorgione e arrivando a -3 dall’Olympia Rovereto, prima delle squadre fuori dalla zona play-out e costretta a rinviare il proprio match con il Cornedo: se il gioco è quello espresso a Vazzola, è giusto e doveroso che i friulani credano nelle proprie possibilità di agguantare la salvezza, anche evitando la post season.

Il derby tra i padroni di casa dell’Udine City Futbol Sala e la Martinel Pordenone è stato vinto dai naoniani del mister Gianluca Asquini, arrivati al quinto successo consecutivo. A Manzano, però, hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione dei bianconeri di Tita Pittini, partiti con la decisa volontà di vincere per agganciare il treno buono sul binario che porta all’alta classifica. Gli udinesi le hanno effettivamente provate tutte, affidandosi all’istinto del portiere Stefano Tomasino e alla leadership del pivot Diego Guidolin, ma le reti di Rok Grzelj e Matteo Grigolon, uno che ultimamente ogni volta che tocca palla fa goal strepitosi, hanno permesso ai ramarri neroverdi di espugnare Manzano, confermandosi in piena zona play-off, al terzo posto, a quota 25.

Altro disco rosso per la cenerentola Maniago Futsal, battuta per 3-0 dai Canottieri Belluno. Già rimaneggiati, i coltellai si sono presentati anche senza Tilen Kamencic e Nik Kovacic, reggendo però con grande grinta ed orgoglio l’urto con i piavotti, almeno per tutto il primo tempo e grazie alle parate del giovane Federico Paties Montagner. Il Belluno ha approfittato di alcuni errori fatali commessi dal team del mister Mauro Polo Grava, uscito dal parquet dei Canottieri almeno con l’onore delle armi, seppur ancora senza punti.

La Maccan Prata ha invece palesato qualche incertezza di troppo dinnanzi alla Giorik Sedico in quella che rappresentava una ghiotta occasione per i gialloneri di Marco Sbisà per tenere a debita distanza proprio i bellunesi, avversari diretti in zona play-off. Il 3-7 conclusivo è la conseguenza di un pessimo avvio dei pratesi, privi di Tilen Štendler e sotto 0-3 già a metà del primo tempo e di un prosieguo di gara giocato senza la necessaria verve da Daniel Chavez e compagni, troppo altalenanti per essere davvero competitivi.

Domani sera, martedì 26 gennaio, si torna in campo per diversi recuperi. Quello più interessante per i tifosi friulani è certamente il derby di Palmanova tra la Bipan e la Martinel Pordenone, valido come recupero della settima d’andata: arbitri Youness Anfaiha di Pinerolo e Davide Baldo di Conegliano, cronometrista Krizia Zucchiatti di Tolmezzo; diretta sulla pagina facebook del club naoniano. Il mister neroverde Gianluca Asquini dovrà fare i conti con assenze pesanti: oltre a capitan Marco Milanese, si aggiunge Zan Koren, impegnato con la Nazionale Slovena, e quasi certamente Matteo Piccirilli, che per problemi fisici ha dovuto saltare all’ultimo anche la sfida con l’Udine City Futbol Sala.

La Maccan Prata ospita invece l’Hellas Verona, in quella che pare una sorta di esame di maturità per i pordenonesi: arbitri Giovanni Agosta di Rovigo e Salvatore Angelo di Gradisca d’Isonzo; cronometrista Davide Copat di Pordenone. Diretta sulla pagina facebook dei gialloneri. Mister Marco Sbisà recupera Štendler, ma dovrà fare a meno di Ayose Suarez, che sabato contro il Sedico ha rimediato un problema muscolare.

On the road l’Udine City Futbol Sala, attesa dall’Olympia Rovereto e il Maniago, impegnato a Sedico.