Ermes Canciani: “Per l’Eccellenza FVG è game over”

di Francesco Tonizzo

Il Presidente del Comitato della Lega Nazionale Dilettanti del Friuli Venezia Giulia, Ermes Canciani, ha messo la parola fine sulla stagione 2020/21 del campionato di Eccellenza Fvg. Di rientro dalla riunione fiume nel Consiglio Nazionale a Roma, il numero uno del calcio regionale ci spiega le ragioni che hanno portato a una scelta dolorosa, eppure inevitabile.

In altre Regioni italiane, si è deciso di proseguire, altre attendono le decisioni del Presidente della FIGC Gabriele Gravina, al quale la LND ha passato la patata bollente sui format dei tornei che riprenderanno, ma Friuli Venezia Giulia e Umbria, come spiega lo stesso Canciani, hanno preferito mettere la targhetta “game over”.
Non ci saranno promozioni, né retrocessioni. Campionato annullato. A settembre, se si potrà, si ripartirà dalla stessa situazione sportiva che esisteva nell’estate del 2020.

Dei campionati dalla Promozione in giù era già noto da giorni il destino. Ora, anche l’Eccellenza Fvg sa che per quest’anno, a meno di miracoli e di improbabile scomparsa dei pericoli da Covid-19 nell’arco di qualche settimana, non si ripartirà.

Il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti di oggi – conferma Ermes Canciani – ha verificato con attenzione tutte le situazioni delle varie Regioni. Noi, assieme all’Umbria, siamo le uniche due Regioni che hanno deciso di non riprendere l’attività. Io ho ascoltato tutte le mie Società, tranne una che mancava alla riunione di domenica, e tutte mi hanno espresso perplessità verso la ripresa, quindi ho portato questa istanza in Consiglio a Roma“.

Finalmente una parola definitiva da parte di una persona che capisce il momento: com’è possibile, però, che a parte Friuli Venezia Giulia e Umbria, le Regioni italiane non comprendano la situazione?
Diventando l’Eccellenza un campionato di interesse nazionale, assume una valenza importante e quindi tanti in Comitati, tipo Puglia, Liguria, la stessa Sicilia, tutte le squadre hanno deciso di riprendere. In altre Regioni, ci sono percentuali minori, ma comunque tutte hanno speranza, soprattutto quelle che si sono attrezzate di più per il salto in serie D, in presenza dello stesso protocollo dell’Interregionale da rispettare“.

Come si deciderà quale squadra regionale salirà in serie D?
Non ci sarà una vincitrice del campionato di Eccellenza, quindi non ci saranno promozioni, né retrocessioni“.

Va dato atto a Ermes Canciani di prendere delle decisioni sempre ascoltando la voce delle proprie Società: qual è il pensiero del Presidente?
L’8 febbraio le Società, in larga maggioranza, volevano riprendere l’attività. Poi, evidentemente la situazione nella nostra Regione è peggiorata e quindi le stesse Società mi hanno espresso le loro perplessità. Magari, si poteva essere un po’ lungimiranti e prevedere che, magari, fra un mese si potrebbe ricominciare a giocare, però al momento non si può e il primo pensiero è e deve essere la tutela della salute“.

E’ già dura dover prendere decisioni in Friuli Venezia Giulia, figurarsi a Roma, nei panni di Cosimo Sibilia o Gabriele Gravina…
La riunione di oggi è durata quasi quattro ore: il Presidente Sibilia, come d’abitudine, ha dato a tutti la possibilità di esprimere le condizioni delle proprie Regioni. E’ chiaro che il contagio a macchia di leopardo non è una situazione facile da gestire perché comunque, pur essendo l’Eccellenza un campionato di interesse nazionale, è diventato una sorta di spezzatino. Ora la parola passa al Presidente Gravina e alla FederCalcio per quanto concerne i format: sarà applicato il concetto di congruità dei meriti sportivi, che vale soprattutto per il numero. Per noi, comunque, a meno di ulteriori sviluppi in questi prossimi due giorni, il campionato va considerato chiuso“.

Amen.

Nelle ultime ore è arrivata anche la conferma della sospensione definitiva del Campionato Nazionale Juniores Under 19 2020/2021.