Ennesimo pareggio per il CjarlinsMuzane: 0-0 a Caldiero

di Francesco Tonizzo

Un altro pareggio per il Cjarlins Muzane, stavolta racimolato sul ventoso campo del Caldiero Terme. Uno zero a zero che rappresenta il quarto pari di fila per i celeste arancio del presidente Vincenzo Zanutta, dentro una striscia di sei risultati utili consecutivi, utili a tenere Nicola Tonizzo e compagni a metà del guado, a +5 dalla zona play-out e a -5 dalla zona play-off.
Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto a Caldiero? Dipende, ovviamente, dal punto di vista. Se guardiamo alla forza dell’avversaria, che occupa la quarta posizione in classifica, il punto preso in casa dei termali può essere considerato un buon passo avanti. Se, invece, si guarda al fatto che il Caldiero aveva giocato solo due giorni prima, vincendo 2-1 con la Clodiense e si fa riferimento alle assenze di peso che vantavano i padroni di casa, soprattutto quelle del bomber Zerbato, a detta di parecchi il miglior giocatore del campionato, di Braga e di Baschirotto, allora forse ci si poteva attendere qualcosa di più dai carlinesi, che ci hanno provato, ma non hanno quagliato granché. Nel finale di un primo tempo povero di emozioni, una berta da fuori area scagliata da Ludovico Longato ha trovato il portiere caldierese Lorenzo Aldeghieri pronto alla deviazione sopra la traversa; nella ripresa, il canovaccio tattico è rimasto lo stesso, il Cjarlins Muzane, sugli sviluppi di un calcio di punizione, è andato vicino al goal con un piattone di Matteo Buratto, respinto quasi sulla linea di porta da Alberto Feliciotto, mentre sull’altro fronte ha fatto paura un tiro-cross di Luca Marastoni, sul quale nessuno degli avanti veneti è riuscito ad intervenire in tap-in e poi Simone Moro ha negato proprio allo stesso Marastoni la gioia del goal con un intervento in spaccata su incursione centrale dell’attaccante locale. Tutto sommato, comunque, alla fine il pareggio ha rispecchiato i valori in campo.

Sugli altri campi della nona di ritorno del girone C di serie D, il Cartigliano ha sconfitto l’Arzignano Chiampo per 1-0 con goal di Boudraa nel primo tempo, l’Ambrosiana ha espugnato il campo della Luparense, vincendo in rimonta con i goal di Rabbas e Bertoli dopo l’iniziale segnatura di Rubbo alla fine del primo tempo, la Virtus Bolzano ha battuto il Campodarsego per 2-1, con un goal di Timpone nei minuti di recupero del secondo tempo. Infine, pareggio per 2-2 tra Montebelluna ed Este.

Domani, in scena le altre gare del 28° turno.

Il Chions è on the road ad Adria, dove i gialloblu di Fabio Rossitto affrontano l’ennesima sfida salvezza, possibilmente da non sbagliare, specie considerando che le distanze in classifica si stanno dilatando: fischio d’inizio alle 15, arbitro Stefano Grassi di Forlì, assistenti Luigi Ingenito di Piombino e Andrea Pacifici di Arezzo. La Manzanese vuole invece proseguire nella caccia alla capolista Trento ospitando il Delta Porto Tolle: arbitro Marco Marchioni di Rieti, assistenti Andrea Perali di Chiari e Francesco Marrazzo di Bergamo.

Le altre: Mestre – Belluno, Clodiense – Feltre, San Giorgio Sedico – Trento.