Eccellenza: il campionato in Veneto ripartirà a febbraio

di Francesco Tonizzo

Il Comitato regionale della Lega Nazionale Dilettanti del Veneto, attraverso un comunicato ufficiale, ha confermato la sospensione dei campionati fino a tutto il mese di gennaio compreso. I due gironi di Eccellenza, nella Regione confinante con il Friuli Venezia Giulia, riprenderanno il 7 di febbraio.
E’ questo – si legge nella nota emessa dal C.R. – un momento di grosse difficoltà per il nostro Paese causa una situazione pandemica che non sembra regredire anzi, tutti gli indici la danno in costante aumento. Noi ci limitiamo, per competenza, ad osservare le misure restrittive, adottate da Organismi sovraordinati, che gioco forza interessano le nostre Società. In premessa non si può non riconoscere gli enormi sacrifici che le Associazioni Sportive si sono assunte al fine di garantire alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi l’esigenza primaria di svolgere l’attività sportiva nella massima sicurezza. Purtroppo questo impegno economico e di responsabilità non ha consentito una barriera sicura considerata la particolare situazione epidemiologica“.

Troppe le gare rinviate in Veneto, dall’Eccellenza in giù, per non capire che era necessario intervenire in maniera drastica.

In attesa dell’evolversi della situazione e in virtù di eventuali ulteriori provvedimenti restrittivi, il C.R. prevede che il mese di dicembre possa eventualmente essere dedicato ad un periodo di allenamento per quelle società che hanno gare da recuperare. Il mese di gennaio 2021 sarà dedicato ai recuperi e domenica 7 febbraio 2021 sarà calendarizzato l’inizio dell’attività con svolgimento dei Gironi con sole gare di andata e previsione di play off e play out.

In Friuli Venezia Giulia, analoga scelta ha fatto il Comitato regionale della Federbasket del presidente Giovanni Adami, che ha ufficializzato che la stagione 2020/21 partirà solo a gennaio, con tempi e modi da definire. Tutti i campionati regionali di pallacanestro scatteranno in data successiva al 6 gennaio 2021, per permettere, qualora la situazione sanitaria migliorasse, una adeguata ripresa degli allenamenti prima dell’inizio della stagione agonistica.