Calciomercato: Gianni Tortolo e Pro Cervignano si separano

Il calciomercato è già iniziato, o non si è mai fermato: dipende dai punti di vista. L’annullamento della stagione sportiva 2020-21, a livello regionale, spinge le società regionali a ragionare già nell’ottica del prossimo campionato: se si escludono Pro Gorizia e San Luigi, impegnate nell’Eccellenza veneta e quindi concentrate sull’attualità agonistica di queste settimane, tutti gli altri sodalizi guardano già alla stagione successiva.

Nelle ultime ore, la notizia principale è la separazione tra il mister Gianni Tortolo e la Pro Cervignano Muscoli. Con un comunicato ufficiale, la società del presidente Giorgio Tellini ha annunciato “l’interruzione del rapporto di collaborazione iniziato nella stagione 2017/2018 con Mister Gianni Tortolo. La società tutta lo ringrazia per le quattro stagioni passate alla guida della prima squadra e per gli straordinari successi conseguiti che rimarranno indelebili nella storia del nostro club”.

A tutti gli effetti, la decisione presa desta un po’ di scalpore. Sia per quanto riguarda il curriculum che il mister di Palmanova vanta, nel quale sono ben impresse anche le ultime promozioni con il club cervignanese, riportato da GIanni Tortolo dalla Promozione fino alle zone nobilissime della classifica dell’Eccellenza. Sia per le ambizioni della Pro Cervignano, che sta lavorando davvero bene tanto con la prima squadra, quanto sul settore giovanile e, in tal senso, proprio l’esperienza di un allenatore come Tortolo sarebbe stata un elemento importante per la crescita individuale e di squadra dei gialloblu della Bassa.

Scendendo di categoria, fino alla Seconda, e risalendo la furlania sino alle porte di Udine, è fresca anche la notizia della decisione del Cussignacco Calcio, nell’ottica della pianificazione della Stagione Sportiva 2021/22, “di non proseguire la collaborazione con il Direttore Sportivo Alessio Battistig. La decisione è stata presa di comune accordo, e ad Alessio va ovviamente il ringraziamento per aver iniziato un lavoro che sarebbe stato trionfale se non fossimo stati fermati dal Covid”. Con giocatori di valore, il team del mister Candon stava effettivamente dominando il girone B, con chiare ambizioni di risalire in Prima. Il Cussignacco annuncerà nelle prossime ore il sostituto di Alessio Battistig, che da par suo, dopo esperienze importanti anche con Ol3 e Cjarlins Muzane, tra le altre, società, adesso si ripropone sul mercato dei direttori sportivi, figura fondamentale per tutti a maggior ragione nei prossimi mesi quando ci sarà da gestire la ripartenza agonistica a tutti i livelli, non solo guardando all’aspetto tecnico, ma anche a quello economico e commerciale.