CalcioMercato FVG: società regionali scatenate!

Eccellenza Fvg

La Pro Gorizia piazza due importanti colpi sul mercato per rinforzare la rosa a disposizione di mister Fabio Franti per la stagione 2021/2022.
Il direttore sportivo Maurizio Valdiserra ha chiuso l’accordo per l’arrivo dell’attaccante Matteo Gubellini e per la conferma del difensore Luca Piscopo.
Matteo Gubellini, classe 2000 figlio d’arte dell’ex Triestina Mirco Gubellini, ha giocato l’ultima stagione in Serie D con i campani del Gladiator. In precedenza nella sua carriera ha vestito le maglie di Calvina, Cjarlins Muzane e Triestina. In difesa, invece, la colonna portante sarà ancora Luca Piscopo. Le ottime prestazioni nel finale di stagione nel campionato misto Friuli-Veneto sono valse la conferma per il difensore che guiderà il reparto arretrato di mister Franti.
Il lavoro del direttore sportivo Maurizio Valdiserra non finisce qui, il dirigente è al lavoro per chiudere le ultime trattative e regalare a mister Franti gli ultimi rinforzi per la rosa.

La Pro Cervignano è lieta di annunciare l’arrivo dei calciatori Samuele Cestari, Davide Peressini, Gabriele Vuerich e Samuele Zunino. Tutti e quattro sono stati acquisiti in prestito dalla Manzanese Calcio.
Il Presidente Giorgio Tellini, la Società, il Mister e lo staff tecnico danno loro il benvenuto!

Serie D – Girone C

Antonio Cucchiaro ha firmato per il Cjarlins Muzane e vestirà i colori arancioazzurri nel prossimo campionato di Serie D! Terzino destro carnico, classe 2002, Cucchiaro è un atleta molto duttile, in grado di giocare anche sulla fascia sinistra. Difensore arcigno cresciuto nel settore giovanile Udinese, arriva a Carlino dove ritrova mister Moras, che lo ha allenato l’anno scorso in Primavera2 (22 presenze). Giocatore di grande gamba e intensità dopo nove stagioni in bianconero si mette in gioco per la prima volta in Serie D.

Nero su bianco in casa Cjarlins Muzane anche per un giocatore di centrocampo: ha firmato Matteo Callegaro! Centrocampista classe 97, esperto della categoria e in grado di ricoprire praticamente ogni posizione della linea mediana grazie all’ottima visione in fase di costruzione accompagnata da tanta corsa, arriva nella Bassa Friulana per puntellare il centrocampo della formazione di mister Moras. Il mestrino, dopo le giovanili nel Padova, debutta nei professionisti con la maglia del Venezia nella stagione 2014-15. Un altro anno in laguna gli permette di vincere il campionato di Serie D con la casacca arancioneroverde nell’anno della rifondazione. Segue l’avventura a Campodarsego (2016-17, 31 presenze e 2 gol) e successivamente sfiora la vittoria del campionato con il Matelica di mister Tiozzo nel 2017-18. Torna quindi nel Girone C, con la maglia del San Donà, prima di cucirsi sul petto lo scudo del Campodarsego. Con i biancoscudati vince il campionato interrotto nella stagione 19-20 con uno straordinario contributo di 25 presenze e 4 gol e si riconferma, da capitano, nella stagione appena conclusa guidando con personalità i patavini alla salvezza (5 reti in 29 presenze).
Matteo Callegaro: “Arrivo a Carlino con l’ambizione di riscattare il precedente campionato disputato a Campodarsego, che a livello di collettivo non è stato ricco di soddisfazioni con una salvezza raggiunta solo alla penultima giornata nonostante una rosa di assoluto valore. Voglio rimettermi in gioco per cercare di conquistare la Serie C che ho ripetutamente sfiorato nel corso delle ultime stagioni in Serie D. Un campionato perso a Matelica all’ultima giornata e la rinuncia del Campodarsego a promozione acquisita sono due ferite per me ancora aperte e farò di tutto per cancellare queste amarezze. Qui ritrovo Pignat, con cui ho giocato a Campo e poi conosco bene anche Ndoj. Mi hanno parlato tutti molto bene di mister Moras e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura“.

Altra new entry alla corte di Max Moras: Davide D’appolonia si veste di arancioazzurro! Punta esterna, in grado di svariare sul corridoio di sinistra e di destra, bravo ad attaccare gli spazi e a concludere a rete, arriva ufficialmente dal Campodarsego seguendo lo stesso cammino percorso ieri da Callegaro.
Nato a Venezia il 3 dicembre 1993, D’Appolonia cresce nel settore giovanile di Padova e Venezia. In arancioneroverde debutta in prima squadra vincendo il campionato di Serie D e lo scudetto Serie D nel 2011-12. A soli 20 anni, grazie a 10 reti in campionato e una nei playoff, guida il Venezia al successo nei playoff del campionato di Seconda Divisione Lega Pro. Dopo una stagione in Prima Divisione si trasferisce al Savoia nella Serie C unificata (26 presenze, 1 gol). L’attaccante lagunare scende quindi in Serie D, dove riprende a segnare a ripetizione: Forlì nella stagione 15-16 (5 gol in 22 presenze), Campodarsego nel 16-17 (8 gol in 30 apparizioni), Matelica nel 17-18 (11 gol in 29 presenze), Crema nel 18-19 (7 gol in 29 partite). Nel 2019 ritorna a Campodarsego, dove conquista il campionato, bloccato dal covid a metà percorso. Rimane alla corte di Pagin anche nel 2020-21 nonostante la rinuncia alla Serie C e, con uno score di 6 reti in 32 incontri, contribuisce alla salvezza del club veneto.
Davide D’Appolonia: “Affronto questa nuova avventura con grandi stimoli. Arrivo pieno di entusiasmo in una società che punta a fare bene da anni e desideroso di riscattare l’ultima stagione al di sotto delle aspettative. Sono davvero felice di ritrovare sul mio cammino Alberto Pignat e Matteo Callegaro, una sorta di fratello minore per me. Ritrovo anche un mister che ha già creduto in me otto anni fa, convocandomi in Nazionale di Lega Pro. Voglio ripagare tutta questa fiducia e raggiungere i migliori risultati possibili”.

Infine, il Cjarlins Muzane comunica con soddisfazione che Alex Bran è un nuovo difensore arancioazzurro. Il terzino destro, all’occorrenza centrale, proveniente dal Trento neopromosso in Serie C, sarà dunque a disposizione di mister Moras nel prossimo campionato.
Alex Nicolae Bran, nato il 24 gennaio 2000 in Romania, è un difensore esterno cresciuto calcisticamente nel settore giovanile della Reggiana e del Chievo Verona. Resta in gialloblu per tre stagioni tra Allievi Nazionali e Primavera. Nel 2018 ritorna alla Reggiana in quarta serie giocando 20 partite. La stagione successiva si conferma all’Union Feltre e nel 2020-21 vince il campionato da protagonista nella cavalcata trionfale dell’AC Trento.

In casa della Manzanese, il presidente Filippo Fabbro e la società arancione non sono rimasti a guardare, per rinforzare la squadra affidata al neo allenatore Giampietro Zecchin.

La Manzanese Calcio ufficializza l’arrivo dell’esperto Nicola Tonizzo. Classe 1990, centrocampista e all’occorrenza difensore centrale dal piede vellutato, è uno specialista dei calci piazzati. Arriva a Manzano dopo tre stagioni e 13 reti con il Cjarlins Muzane. In carriera ha vestito anche le maglie di Montebelluna e Fontanafredda in sempre in Serie D. Un innesto importante per mister Zecchin.
Altro colpo degli Orange è Alberto Brigati. Cresciuto nelle giovanili di Inter e Padova, il laterale classe ’01 proviene dal Mestre, formazione con la quale ha raccolto 32 presenze e tre reti nella scorsa stagione.

Lo straniero è l’attaccante argentino Julian Cardellino, che nello scacchiere tattico manzanese andrà a sostituire presumibilmente Marco Moras, passato nelle scorse settimane all’Arzignano Valchiampo. Il classe ’94 lo scorso campionato ha vestito la maglia dall’Este, Una prima stagione da protagonista in Italia, conclusa con un bottino di 14 reti in 35 presenze. Si tratta di un attaccante di grande fisicità e tecnico, abbinate ad un ottimo fiuto del gol. In patria, Cardellino ha giocato nella terza serie argentina con la maglia del Ferrocarril Midland. Per lui anche un’esperienza nella terza serie spagnola con la maglia dell’ El Palo.
Sono molto contento di questa opportunità. Ho scelto la Manzanese perché c’è un progetto serio – ha detto il classe ’94 che nei prossimi giorni rientrerà in Italia dopo le vacanze – La Manzanese è una società importante e sono sicuro che possiamo fare grandi cose insieme. Voglio tornare al più presto in campo. Mi allenerò duramente per rimettermi subito in condizione. Sono un attaccante che può dare molto anche dal punto di vista fisico oltre che in termini di gol. Farò tutto il necessario per aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi. Spero di segnare tanto. La Manzanese deve essere protagonista del campionato. Dobbiamo essere una squadra capace di andare a prendere i tre punti tutte le domeniche”.

Infine, l’ultimo arrivo in ordine di tempo ufficializzato dal sodalizio di Manzano è il laterale sinistro Andrea Boron. Classe ’93 dotato di buona gamba e di un ottimo mancino, Boron proviene dall’Union San Giorgio Sedico, squadra con la quale ha raccolto 32 presenze nella scorsa stagione. Oltre a diverse esperienze in Serie D, dove ha vestito le maglie di Este, Mestre e Delta Porto Tolle, il nuovo acquisto orange vanta anche una quarantina di presenze in Serie C con le casacche di Grosseto e Siena.