Aurora Remanzacco: Come sempre, priorità al vivaio rossoblu

di Francesco Tonizzo

.

Le restrizioni causa pandemia, il lockdown, la didattica anche calcistica a distanza: tutti elementi che l’Aurora Buonacquisto Remanzacco pare essersi messa alle spalle. Lo dimostra l’entusiasmo con il quale il sodalizio rossoblu ha allestito il memorial “Luigi Bruni”, dedicato alla categoria esordienti. Una settimana di partite, nel pieno rispetto delle normative eppure capace di carburare entusiasmo e divertimento, come conferma il presidente Simone De Rosa.

Questo è uno dei nostri principali eventi – spiega il presidente dell’Aurora Remanzacco -: è uno dei migliori tornei che ci sono nel mondo del calcio giovanile friulano ed è dedicato all’indimenticabile Luigi Bruni, nostro concittadino. Dodici squadre giocano ogni sera, fino alle finali di sabato. E’ una manifestazione ormai rodata: nel 2020 abbiamo dovuto saltarlo, quest’anno abbiamo tenuto incrociate le dita fino alla fine e siamo riusciti ad allestirlo“.

I giovani calciatori avevano voglia di tornare in campo?
Non solo loro, a dirla tutta: anche i genitori, i dirigenti, tutti. Finalmente siamo riusciti a prenderci un’incredibile soddisfazione“.

Parlando dei più grandi, state già pensando al calciomercato per il 2021/22 della vostra formazione in Prima Categoria?
La nostra prima squadra è già a posto: avevamo già un gruppo competitivo, abbiamo riconfermato tutto lo staff tecnico e stiamo cercando due, tre giocatori per completare il team, altri tre o quattro saliranno dal settore giovanile, come facciamo ogni anno. Chiaro che serve un’ossatura che permetta ai giovani di crescere, però nell’anno del Centenario vogliamo fare bene“.

A proposito di Centenario dell’Aurora: quali le idee per festeggiarlo come merita?
Non sarà una festa unica in occasione del compleanno: si tratterà di una celebrazione itinerante, coinvolgendo tutte le attività di ristorazione e commerciali di Remanzacco. Chiunque ci regalerà un angolino ci permetterà di essere presenti“.