di MASSIMO DI CENTA

Riproduzione vietata©

ARTENIESE – COSEANO 1 – 1

GOL: pt. 42’ Amadio; st 1’ Cantarini.

ARTENIESE: Argenta, Manuel Collini, Sbuelz, Bottoni (40’ st Pittoni), Timeus, Foschia, Pretto (10’ pt Mattia Collini, 31’ st Della Pietra), Amadio, Gerussi, Marini, Bubisutti (20’ st Tea). A disposizione: Balzo, Stefanutti, Martinis, Colaone). Allen. Massimo Pittoni.
COSEANO: Rota, Frucco, Marco Toffolini, Benedetti, Patat, Patrick Toffolini, Vit (21’ st Fabbro), Boni, Masotti (35’ st Matteo Toffolini), Donati, Cattarini. A disposizione: Floreani, Morandini, Bevilacqua, Pelli, Zoratti, Dreossi. Allen. Alessando Lepore.
ARBITRO Belliato (Sez. Basso Friuli).
NOTE: ammoniti Patrick Toffolini, Fabbro, Timeus, Gerussi Foschia, Amadio. Angoli 5 a 1 per il Coseano. Recupero 2’ e 4’.
ARTEGNA. Alla fine esce fuori un pareggio che scontenta un po' tutti: l’ Arteniese, perché il fardello dei sette punti di penalizzazione avrebbe bisogno di vittorie per essere in qualche modo neutralizzato ed il Coseano che rimane lì, ai margini della zona play off, senza però accorciare dalle prime tre. La squadra di Lepore, però, ha il parziale recupero da giocare poprio contro la capolista Grigoneri. Le due squadre scenderanno in campo giovedì prossimo, alle 20.30 a Rodeano, ripartendo dal 10’ del secondo tempo, minuto in cui il direttore di gara Zucchelli fu costretto a sospendere il match causa un infortunio, nella partita disputata domenica scorsa.
Il pareggio uscito al termine del confronto di Artegna è sostanzialmente giusto: le due squadre si sono equivalse, dividendosi anche il numero delle occasioni. Più nitide, forse, quelle degli ospiti, anche se la traversa colpita da Amodio, nei minuti finali del match è l’ultimo flash dell’incontro. Primo tempo di grande equilibrio, con l’Arteniese più disposta al fraseggio e gli ospiti pronti ad agire di rimessa. Il punteggio si sblocca a 3’ dalla pausa, quando Foschia è bravo a mettere a centro area dove il piatto destro di Amadio (il migliore dei suoi) spedisce la sfera alle spalle di Rota. Nella ripresa, dopo neanche 1’, arriva il pareggio: è una vera e propria invenzione di Cantarini che colpisce il pallone da posizione abbastanza defilata, spedendolo con una precisa parabola, sul palo opposto: davvero un gran bel gol. L’ Arteniese si disunisce un po', dimentica la costruzione palla a terra che aveva fatto con buona predisposizione nel primo tempo e si affida ai lanci lunghi puntualmente disinnescati dalla difesa del Coseano. La fase centrale del secondo tempo fa registrare tre buone occasioni per gli ospiti: Viti non arriva per un pelo su bel servizio di Cantarini, poi Masotti gira sotto misura costringendo Argenta ad un grande intervento. Nel finale, un tentativo di Donati che entra in area da destra ma calcia sull’esterno della rete. Qualche minuto prima, la traversa di Amadio: il numero 8 locale si destreggia alla grande sull’out di sinistra e da posizione defilata calcia in porta, centrando la base inferiore della sbarra, con i difensori del Coseano che riescono ad allontanare.