Fissati i recuperi in serie D: 98 gare in un mese

Clicca qui per il nuovo calendario della serie D, rimodulato dopo la definizione dei recuperi. Le squadre del Friuli Venezia Giulia sono inserite nel girone C, a pag.5 e 6 del documento.

Il Dipartimento Interregionale ha fissato le date di ben novantotto partite in programma il 21, 22, 25, 28 aprile, 2, 5, 12 e 19 maggio. Di seguito l’elenco delle gare.

Mercoledì 21 aprile
Girone A: Folgore Caratese-Varese, Derthona-Sanremese
Girone C: Delta Porto Tolle-Ambrosiana
Girone D: Correggese-Rimini, Progresso-Mezzolara, Real Forte Querceta-Bagnolese
Girone E: Grassina-Siena, Badesse-San Donato Tavarnelle
Girone F: Porto S. Elpidio-Olympia Agnonese, Castelfidardo-Atletico Terme Fiuggi, Pineto-Matese, Vastese-Aprilia
Girone G: Gladiator-Muravera, Monterosi-Cassino, Insieme Formia-Giugliano, Nuova Florida-Afragolese
Girone H: Casarano-Nardò, Gravina-Real Aversa, Lavello-Altamura
Girone I: Dattilo-Licata, Roccella-Fc Messina, Rotonda-San Luca

Giovedì 22 aprile
Girone C: Campodarsego-Este

Domenica 25 aprile
Girone A: Varese-Casale, Borgosesia-Gozzano
Girone C: Arzignano-Delta Porto Tolle, Campodarsego-Cartigliano, Union Clodiense-Ambrosiana
Girone D: Mezzolara-Sammaurese, Real Forte Querceta-Correggese, Rimini-Lentigione
Girone E: Follonica Gavorrano-Badesse, Siena-Sangiovannese
Girone F: Olympia Agnonese-Pineto, Porto S. Elpidio-Montegiorgio
Girone G: Cassino-Afragolese, Vis Artena-Nuova Florida
Girone H: Casarano-Gravina, Nardò-Real Aversa, Altamura-Picerno
Girone I: Cittanovese-Troina, Licata-Acireale, San Luca-Dattilo

Mercoledì 28 aprile
Girone A: Casale-Derthona, Vado-Varese
Girone C: Delta Porto Tolle-Belluno, Trento-Union Clodiense
Girone D: Correggese-Bagnolese, Ghivizzano-Mezzolara, Seravezza-Rimini
Girone E: Badesse-Montevarchi, Montespaccato-Siena
Girone F: Campobasso-Pineto, Porto S. Elpidio-Recanatese, Olympia Agnonese-Vastese, Montegiorgio-Atletico Terme Fiuggi
Girone G: Carbonia-Nuova Florida, Latina-Cassino
Girone H: Bitonto-Altamura, Real Aversa-Taranto, Nardò-Fasano
Girone I: San Luca-Licata

Domenica 2 maggio
Girone A: Varese-Legnano
Girone C: Este-Delta Porto Tolle, Union Clodiense-Belluno
Girone D: Prato-Correggese, Mezzolara-Real Forte Querceta, Bagnolese-Ghivizzano
Girone E: Sporting Trestina-Badesse
Girone F: Porto S. Elpidio-Rieti, Notaresco-Pineto, Tolentino-Atletico Terme Fiuggi, Vastese-Castelfidardo, Recanatese-Olympia Agnonese
Girone G: Nuova Florida-Muravera, Cassino-Arzachena

Mercoledì 5 maggio
Girone D: Correggese-Forlì, Sasso Marconi-Bagnolese
Girone F: Pineto-Castelnuovo Vomano, Atletico Terme Fiuggi-Vastogirardi, Notaresco-Montegiorgio, Real Giulianova-Porto S. Elpidio, Olympia Agnonese-Tolentino
Girone G: Arzachena-Giugliano
Girone H: Altamura-Puteolana, Gravina-Nardò, Molfetta-Real Aversa
Girone I: Licata-Rotonda

Mercoledì 12 maggio
Girone A: Sanremese-Varese
Girone C: Arzignano-Union Clodiense
Girone F: Real Giulianova-Olympia Agnonese, Montegiorgio-Vastese, Porto S. Elpidio-Atletico Terme Fiuggi, Vastogirardi-Pineto
Girone G: Arzachena-Latina

Mercoledì 19 maggio
Girone F: Pineto-Vastese, Aprilia-Vastogirardi

Novantotto partite… In un campionato che si ferma di nuovo per dar modo di recuperare le gare non giocate.
Novantotto…
Un numero esorbitante, che conferma come la stagione 2020/21 vada considerata del tutto anormale, in linea con la situazione generale che sta vivendo più o meno tutto il mondo, compresa l’Italia, ancora alle prese con un piano organico di vaccinazioni e di gestione delle emergenze sempre piuttosto farraginoso, seppur in miglioramento.

Le ulteriori due settimane di stop rappresentano anche una situazione che si può leggere in maniera diversa, a seconda del punto di vista di chi ci ragiona sopra.
Per società che non hanno avuto problemi con i focolai da Covid o ne hanno avuti in minima parte, un altro stop è inteso come una rottura di scatole nell’ottica della continuità di rendimento e del mantenimento della condizione psicofisica in vista del finale di stagione.
Per chi ha avuto dei problemi, anche gravi, per club come Campodarsego o Delta Porto Tolle, davvero martirizzati dal covid, questo stop del campionato per recuperare le gare non giocate rappresenta invece un momento di avvicinamento alla normalità, seppur metta a dura prova la capacità di resistenza di giocatori chiamati a disputare molte partite in poco tempo.
Per chi vuole giocarsi le proprie chances di promozione o va a caccia di risultati ai fini del conseguimento degli obiettivi societari, lo stop al campionato per consentire i recuperi è un’iniziativa concreta che permette di equilibrare la situazione e di far (ri)partire tutti più o meno alla pari, evitando ogni possibile dietrologia.
Per chi è un semplice spettatore o per un addetto ai lavori, infine, è una complicazione notevole, una fonte di confusione, un macigno sull’ingranaggio di una programmazione degli impegni che già era complicata prima, figurarsi ora.

“Si vive alla giornata”. E’ quel che dicono più o meno tutte le società nell’organizzazione di un piano di lavoro che una volta aveva un respiro di mesi e in epoca covid si limita a coprire si e no le 24 ore successive.

E il fatto che ancora molti, forse troppi, non lo abbiano capito e continuano a lamentarsi, è solo un notevole problema in più da affrontare.